Vittima di bullismo: “Le parole feriscono, la poesia mi ha guarita”

Mi chiamo Kaoutar ho 20 anni e vengo dal Marocco e per colpa del bullismo che ho subito  dalle elementari fino ad oggi,per colpa di questo io  non riesco piu a vivere la mia vita come una normale ragazza di 20 anni.

Ho sempre paura di dire la mia,di fare qualcosa per me,perfino esporre le mie poesie davanti al pubblico, non riesco a sconfiggere le mia paura che ho per causa del bullismo .  Mi dicono tutti di lottare di sputare in un occhio al bullo o di metterci una pietra sopra ma non ci riesco, ho imparato a nascondermi, a crearmi una maschera di una ragazza  dura, senza sentimenti fredda  come il ghiaccio ma invece sono fragile come un neonato appena nato se lo strigi forte gli fai del male, mi tengo tutto dentro poi per colpa di un testa di cazzo mi faccio del male, le mie braccia sono tutte cicatrici e ogni una di quelle ha una storia di bullismo dentro.

La paura è la cosa  che non riesco a controllare, perché vengo sempre derisa di ogni mia scelta, presa in giro per quello che sono  senza un motivo.
L’anno scorso sono stata vittima di bullismo ma non da un ragazzo che ha la mia stessa età ma da un professore che ha l’età del mio padre mi dava della cogli… della deficiente e  mi tirava calci allo zaino, mi ha fatto odiare tutto e tutti e i prof non credevano a quello che dicevo, mi dicevano di lasciare stare, ma io non sono capace di lasciare stare ma una cosa giusta l’ho fatta io, con l aiuto di alcune amiche e con la mia sorella  l’ho hanno fatto cacciare via e solo questa è una vittoria.

In poche parole cari ragazzi e ragazze lottate e non state mai in silenzio!!!! Non state mai in silenzio non dovete avere paura di essere  voi stessi lottando contro un bullo  <<LOTTA PER TE STESSO SENZA AVERE PAURA>>, questa è la nostra guerra e dobbiamo vincerla.

Io per colpa dei miei disagi fisici, e di ciò che porto dentro, ho deciso di scrivere poesie e grazie alle poesie che sono ancora qui. Il mio consiglio cari ragazzi  é di scrivere per sfogarvi oppure parlare con qualcuno che sa capirvi meglio di chiunque altro ma non fate come hanno fatto tanti ragazzi per colpa del bullismo sono morti e io sono qui con il mio blog  con me stessa per aiutarvi se volete se si va di essere aiutati io sono qui a provare ad allevare il vostro dolore.
 
Nella vita ci sono cose che non puoi evitare perché tu sei diverso, gay, disabile o obeso troveranno sempre qualcosa in te che non  va, poi essere perfetto quanto vuoi ma troveranno sempre qualcosa da ridire, ma le persone cattive li trovi ovunque perché tu credevi in un qualcosa di unico essere te stesso, non  avere paura di essere se stessi  ma per colpa  di un bullo la tutta la tua vita va a puttane .
Ma non è cosi, hai sempre paura di essere te stesso ma alcune volte sei capace  ad essere quello che non vuoi,
io per esempio ho subito delle violenze psicologici da parte di un professore che mi ha umiliato davanti ai miei compagni  mi ha fatto sentire, quella ragazza che non serve a niente nella vita, e da quel dannato giorno io non sono più me stessa mi sono allontanata dalle persone che amo, mi sono rinchiusa in me stessa come un riccio senza  permettere a nessuno di farmi del male. Tutti i miei compagni e i miei amici erano tutti da parte del professore. Poi da quel giorno scrivo per rabbia e odio e non scrivo più per quello che voglio veramente.
Ma adesso ho deciso una cosa che mi cambierà la vita adesso e per  sempre è questa frase:
 << Basta pensare a chi ti fa del male adesso tocca a  te a cambiare tutto!>>
Spero di riuscire a applicare quello che dico ma sarà troppo difficile ma devo tentare nella vita senza provarci non è vita.
 
Non dimenticare mai di sorridere
anche se stai male,
anche se piangi.
 Non  ti abbattere
se sbagli.
Ricordati che  sei speciale.
Cit.
The following two tabs change content below.
Ciao. Sono Anna e ho creato questo blog perché è un problema che mi sta molto a cuore. Scrivetemi o aggiungetemi sui miei social network. Un bacio

Ultimi post di Anna Saggese (vedi tutti)

Anna Saggese

Ciao. Sono Anna e ho creato questo blog perché è un problema che mi sta molto a cuore. Scrivetemi o aggiungetemi sui miei social network. Un bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*