Tema sui social network

Tema sui social network svolto. Ecco un esempio di tema sui social network da cui prendere spunto per idee e concetti. Esprimi quali sono secondo te i vantaggi e gli svantaggi dei social network.

Tema sui social network introduzione. I social Network  sono nati alla fine degli anni 90 e oggi sono diventati parte integrante della nostra quotidianità. Possiamo affermare che i social network hanno cambiato radicalmente la realtà e il modo di comunicare delle persone e delle nuove generazioni. Come altre invenzioni tecnologiche come il telegrafo, la radio, la tv, anche i social hanno rappresentato una vera e propria rivoluzione comunicativa e sociale.

I social network come Facebook, Twitter, Instagram sono strumenti che forniscono un punto di incontro virtuale agli utenti, una sorta di immensa piazza virtuale. Lo scopo con cui sono nati è quello di facilitare la gestione dei rapporti sociali reali di ogni persona e velocizzare la comunicazione, permettendo di chattare, condividere istantaneamente frasi, immagini, video e foto. Ormai la nostra vita è sempre connessa e integrata con la tecnologia e con i social network, tanto da essere collegati 24 ore su 24 su queste piattaforme virtuali, su cui condividiamo i nostri pensieri, ma anche attimi delle nostre giornate, come se fossero veri e propri diari personali.

Tema sui social network vantaggi: Uno dei vantaggi dei social network che li hanno resi così popolari è proprio la possibilità di connettersi con persone lontane, di comunicare in modo veloce e in tempo reale.
I social inoltre sono un mezzo democratico, uno spazio pubblico, una pizza dove ognuno può esprimere liberamente i propri pensieri e opinioni, trovando sostenitori, seguaci che condividono quello che pensiamo e scriviamo. Da un lato i social sono uno strumento potentissimo per veicolare messaggi e diffonderli in maniera veloce e sono capaci di raggiungere un pubblico immenso, con cui non avremmo mai potuto entrare in contatto. Inoltre spesso sui social network nascono community che condividono le nostre stesse passioni ecc. e quindi si possono anche creare gruppi e amicizie.

Tema sui social network svantaggi: Uno degli svantaggi però dei social è quella di creare una realtà virtuale basata sull’apparenza. Tutte le persone sui social network sono attenti alle foto che pubblicano, a quello che scrivono, perché cercano di dare un’immagine migliore di loro stessi, che non corrisponde al proprio io al cento per cento.
Con i social network tutti siamo messi un po’ in vetrina. I contorni tra ciò che è pubblico e privato si assottigliano, la privacy non esiste quasi più e tutti possono vedere tutto, come in un immenso Grande Fratello moderno, in cui utenti virtuali spiano altri utenti.

C’è una continua voglia di apparire, di mostrarsi e di cercare approvazione attraverso foto, video e post. Siamo davvero chi appariamo sui social? Oppure abbiamo costruito una sorta di alter ego, un altro noi?
Quanto i nostri profili sono reali e quanto virtuali? Si cerca di far emergere una parte di noi più attraente o ci costruiamo un’immagine in base a come vorremmo essere o come gli altri vorrebbero che fossimo. E così sui social network si creano identità virtuali, immagini fittizie in un mondo astratto, parallelo. Una realtà effimera e superficiale. Quindi i social sono diventati specchio, ma anche amplificatore, di una realtà basata sull’apparenza, sull’immagine in quanto spesso non conosciamo le persone che ci seguono se non attraverso quello che pubblicano. Ma spesso l’immagine virtuale non corrisponde all’immagine reale.

Ormai sembra impensabile vivere un giorno senza essere connessi e senza condividere qualcosa con i nostri amici. Ma uno dei contro dei social network è che si può sviluppare una vera e propria dipendenza, con l’impulso continuo a dover pubblicare qualcosa senza riuscire a fermarsi o rimanere ore incollati al telefono. I social ci possono dare l’illusione di avere tanti amici e di non essere soli, ma bisogna saper sempre distinguere tra amici reali e virtuali. Tra noi ragazzi c’è una vera e propria mania per like, numero di follower e di commenti. Essere popolari e seguiti sui social è diventato un bisogno primario dei ragazzi per sentirsi accettati e accettarsi, per la sensazione di essere qualcuno, di essere parte di un grande gruppo.

Sui social spesso gli utenti perdono il contatto con la realtà e condividono foto persino intime. L’ultima moda diffusa tra i teenager è quella dei selfie estremi: giovani che vogliono mostrarsi grandi, senza paura e che per avere più “amici” non si fanno problemi a sfidare un treno in corsa o grandi altezze, a un passo dalla morte. Tra i casi recenti un 13enne travolto dal treno mentre cercava di scattare un selfie.

I decessi avvenuti per tentare di realizzare un autoscatto pericoloso sono saliti da 15 nel 2014, 39 nel 2015 e 73 nei primi otto mesi del 2016. Complessivamente, almeno 127 persone sono morte in tutto il mondo negli ultimi due anni cercando di scattarsi un selfie.

Insomma i social network sono strumenti nati con lo scopo di avvicinare le persone, ma che in realtà ci dividono e allontanano. Oggi le amicizie virtuali hanno preso il posto di quelle reali, le emozioni vengono condivise con un’emoticon e non con le parole. Si usano faccine e non ci si guarda più faccia a faccia.  Basta guardarsi intorno quando ci si ritrova in un luogo pubblico per rendersi conto di quanto ognuno di noi sia immerso in un proprio mondo “virtuale”.

I social ci dividono ogni volta che una persona viene presa di mira, insultata, derisa da cyberbulli che si sentono forti dietro allo schermo dei loro cellulari. I social network sono il luogo ideale per la diffusione di bullismo (cyberbullismo) in quanto le persone si sentono protette dall’anonimato e scrivono cattiverie e insulti senza riflettere sulle conseguenze. È facile scrivere una cattiveria e online sembra tutto meno grave: insulti, tradimenti, parole. E invece dall’altra parte c’è una persona reale, che viene ferita e non riesce a difendersi da un’umiliazione pubblica, dalla marea di utenti della rete.

Tema sui social network, riflessioni: La soluzione a questi problemi non è smettere di usare i social, ma imparare ad usarli in modo giusto ed equilibrato, così che migliorino la nostra vita e non la condizionino. I social sono strumenti utili, che ci aiutano a restare informati e in contatto con persone distanti da noi e sapere cosa accade anche dall’altra parte del mondo.

Conclusioni tema sui social: In conclusione, dopo aver analizzato i social network, possiamo dire che come tutti gli strumenti messi a disposizione dal progresso tecnologico sono utili e dovremmo usarli con maggiore consapevolezza e attenzione. Bisognerebbe agire online nel rispetto sempre di noi stessi, della nostra privacy e di quella altrui.

The following two tabs change content below.
Questo sito è dedicato ai bambini, agli adolescenti e ai genitori. Se ti piace, seguici sui nostri social e unisciti a noi 🙂

Ultimi post di No Bullismo (vedi tutti)

No Bullismo

Questo sito è dedicato ai bambini, agli adolescenti e ai genitori. Se ti piace, seguici sui nostri social e unisciti a noi :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*