Bullismo a Cagliari. Violentato e umiliato da 5 compagni di classe.

bullismoDopo il grave episodio di bullismo denunciato due giorni fa a Bologna da una bambina di soli 12 anni colpita con calci e pugni, oggi si torna a parlare di violenza e bullismo.  In una scuola media di Cagliari un ragazzino è stato continuamente sottoposto a violenze psicologiche e fisiche da parte di alcuni suoi compagni di classe. E’ stato aggredito e legato ad un albero e poi frustrato. E’ stato umiliato, buttato in un canale, richiuso in un cassonetto come spazzatura. E’ stato anche violentato e costretto a rapporti orali. Questi gravissimi e sconcertanti episodi sono avvenuti tra il 2011 e 2012, e la vittima ha avuto il coraggio di denunciare tutto ai Carabinieri.

Cinque sono i minori coinvolti, i bulli che in gruppo si sentivano forti tanto da prendersela con un ragazzo che accerchiato non avrebbe più potuto difendersi. Un 17enne è stato condannato a due anni e otto mesi di reclusione, responsabile di tre degli undici abusi che il ragazzo ha rivelato ai carabinieri. Per un altro degli studenti coinvolti il processo è terminato ed è stato assolto, mentre per gli altri è ancora in corso.

Un bambino dovrebbe essere protetto a scuola e sentirsi al sicuro. Invece le giornate di questo ragazzo erano diventate un vero inferno, che niente riuscirà mai a cancellare. Neanche una condanna.

The following two tabs change content below.
Questo sito è dedicato ai bambini, agli adolescenti e ai genitori. Se ti piace, seguici sui nostri social e unisciti a noi 🙂

Ultimi post di No Bullismo (vedi tutti)

No Bullismo

Questo sito è dedicato ai bambini, agli adolescenti e ai genitori. Se ti piace, seguici sui nostri social e unisciti a noi :-)

One thought on “Bullismo a Cagliari. Violentato e umiliato da 5 compagni di classe.

  • maggio 15, 2015 at 7:55 am
    Permalink

    Anch’io odio il bullismo e anche a me nella scloua c’e8 bullismo ma nn siamo noi sono di ragazzi k vengono da scuole medie o dalle superiori. E comunque penso k gran parte della colpa e8 dei genitori k nn gli hanno educati bene come si deve.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*